fonte immagine pixabay.com

lo Yoga della casa
Il Vastu Shastra (vastu sastra, altresì noto come Vastu Veda e Vastuvidya, ossia “scienza della costruzione“, “architettura” in sanscrito) è probabilmente l’architettura olistica più antica del mondo e proviene dalla cultura dell’antica India, come lo Yoga e l’Ayurveda. Le sue origini si possono datare ad almeno 5.000 anni or sono. Si tratta di una dottrina basata su precetti nati da una visione tradizionale del modo in cui le leggi della natura influenzano le abitazioni umane. I modelli sono basati sugli allineamenti direzionali. Era applicato nell’architettura induista, specialmente per i templi, ma abbraccia altri campi, compresi veicoli, mobili, sculture, dipinti ecc. La fondazione del Vastu è ascritta tradizionalmente al saggio Maamuni Mayan nell’India meridionale e a Vishvakarman nell’India settentrionale.

Sebbene il Vastu fosse stato per molto tempo essenzialmente limitato all’architettura dei templi, vi è stata una sua rinascita in India negli ultimi decenni, in particolare sotto l’influenza del defunto V. Ganapati Sthapati, uno dei più importanti architetti indiani, che ha promosso una campagna per la restaurazione della tradizione nella moderna società indiana a partire dagli anni 1960. La dottrina del Vastu Shastra ha molti punti di contatto con quella dello Shilpa Shastra, una raccolta di testi induisti tradizionali che dettano le regole delle arti e dei mestieri. Tuttavia, mentre lo Shilpa Shastra tratta espressamente la scultura (forme, statue, icone, murali di pietra, ecc.), il Vastu Shastra si occupa primariamente di architettura (costruzione di case, fortezze, templi, appartamenti e altri edifici).

Il Vastu è stato definito “lo Yoga della casa” per la sua origine indiana e la sua applicazione permette di ottenere degli ambienti abitativi armoniosi che irradiano benessere e favoriscono l’equilibrio, la serenità e il successo personale in ogni settore della vita. Da alcuni decenni il Vastu sta avendo un grande rinascimento anche in occidente grazie anche al fatto che numerose persone hanno tratto beneficio dallo yoga e sono venute in contatto con la medicina ayurvedica che anch’esse come il Vastu provengono dall’antica saggezza dell’India.

Secondo il Vastu una casa eccellente dovrebbe essere solida, funzionale e bella. Il Vastu si occupa della forma, delle proporzioni, delle misure, dell’orientamento, e dell’ambiente circostante la casa, delle aperture della casa come porte e finestre, ed infine dei materiali da costruzione e degli interni della casa. Il Vastu è applicabile a tutti gli ambienti, siano essi stanze, appartamenti, ville, fabbriche, parchi, edifici commerciali e pubblici e città intere. Da migliaia di anni le abitazioni sono state costruite con il Vastu per armonizzare lo spazio con l’uomo e la natura tanto che ritroviamo questa affermazione tratta dagli antichi testi vedici:

“Un’abitazione che è stata costruita senza considerare le leggi e le influenze della natura è causa di fallimenti, viaggi difficili e frustrazioni. Ma un’abitazione che è costruita secondo le leggi del Vastu attrae la felicità, la ricchezza e la salute e la serenità. Per il benessere di tutta l’umanità, tutte le case, i villaggi e le città dovrebbero essere costruite in armonia con la natura.”

Il Vastu afferma che nello spazio abitato ritroviamo tutte le energie che ritroviamo nell’universo, sia positive che negative e che lo spazio abitato non è nient’altro che la manifestazione esteriore e visibile di chi siamo noi interiormente, dei nostri punti di forza e dei settori che dobbiamo migliorare che stanno bloccando il nostro successo.Lo spazio abitato quindi è intersecato da innumerevoli energie e come qualsiasi oggetto materiale può essere di qualità molto elevata oppure molto scadente. Così anche se la casa appare bella ma non è in armonia con le leggi della natura, secondo il Vastu sarà più difficile trovarvi la pace e la prosperità. Viceversa se il nostro ambiente abitato è irradiato di positività più facile sarà il nostro progresso in ogni settore della vita.

Le energie positive della natura entrano nello spazio abitato principalmente da nord e da est. Le energie che vengono dal nord sono dette lunari e sono di natura femminile, quelle dell’est sono dette solari e quindi di natura maschile. Queste due energie si uniscono nella parte nordest della casa e formano un’unica energia altamente positiva. Per questo secondo il Vastu più il nordest della nostra casa è aperto a questa energia riequilibrante maschile-femminile più potremo sperimentare del benessere e la nostra abitazione sarà irradiata di prana e di positività. Inversamente i difetti del nordest debilitano tutto lo spazio abitato.