(fonte immagine linearch.it)

La cucina
E’ il simbolo della casa perciò dovrebbe essere posizionata al centro dell’abitazione, anche se negli ambienti moderni risulta inusuale. Gli orientamenti ideali per la cucina sono Est, Sud-Est, Nord-Est e Sud Ovest.
La posizione ideale è vicino all’ingresso e al soggiorno, oggi negli appartamenti moderni questi tre ambienti confluiscono in un unico ambiente insieme anche alla sala da pranzo, è bene comunque separarli bene e distinguere le diverse funzioni. E’ necessario che la cucina sia di forma regolare e ben areata, spaziosa e non posta in una zona di passaggio per non intralciare la fase di preparazione dei pasti.

Quando è possibile è bene posizionare gli arredi seguendo l’orientamento: il lavello verso Nord, i fornelli verso Sud, la dispensa verso Est.
Il piano della cucina dovrebbe essere posizionato in modo tale da vedere la porta e controllare l’ingresso; i fornelli non dovrebbero essere posizionati in un angolo della stanza in quanto limiterebbero i movimenti.
Il lavello e il frigorifero dovrebbero essere posizionati lontani dai fornelli o almeno separati.
Il tavolo da pranzo, se posizionato in cucina, dovrebbe essere posizionato lontano dalla zona cottura e possibilmente posizionato verso Est o Sud.
I materiali degli arredi dovrebbero essere naturali e con colori caldi.

Anche il colore delle pareti ricopre un ruolo importante nella cucina:

– L’ARANCIONE è il colore dell’allegria, stimola l’appetito, ricarica e rigenera il sistema nervoso;
– Il GIALLO è il colore del sole, perciò ideale per una zona attiva e dinamica come la cucina;
– Il VERDE è il colore con funzioni calmanti e rinfrescanti, nelle sue varietà richiama il mondo vegetale e la natura;
– Il BIANCO è il colore che si sposa con la pulizia, ordine e igiene quindi perfetto per la cucina, è consigliato anche il bianco con tonalità tendenti al panna, questo colore comunque è meglio contrastarlo con qualche elemento colorato molto acceso oppure con qualche arredo antico in legno.

La sala da pranzo o la posizione della funzione all’interno di un unico ambiente, è legato alle dimensioni e alla forma del tavolo da pranzo, è comunque preferibile posizionarlo verso Sud con finestre rivolte verso Est o Ovest.
La sala da pranzo non dovrebbe essere mai collocata a un livello inferiore rispetto la cucina o il soggiorno, deve essere ben illuminata sia con luce naturale sia con luci artificiali, preferibilmente indiretta, di debole intensità (piantane o luci incassate nel soffitto).
Il tavolo rotondo crea un’atmosfera amichevole e calorosa, mentre il tavolo quadrato o rettangolare rende l’ambiente più formale.
Se i mobili sono posti in un angolo è bene collocare nelle immediate vicinanze di tende con colori caldi come il rosso o l’arancione e decorare lo spazio con piante verdi.

E’ opportuno posizionare specchi all’interno del locale perchè ingrandiscono l’ambiente, mentre per le pareti i colori consigliati sono il giallo o l’arancione nelle varie gradazioni.